Conferenze stampa, gazzette ufficiali e assegni

Posted in Protezione Civile on May 8th, 2010 by Alberto

Guido Bertolaso

Accade proprio mentre la Gazzetta Ufficiale pubblica il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI del 1 marzo 2010 che contiene la
Delega delle attivita’ di coordinamento degli interventi di prevenzione in ambito europeo ed internazionale, rispetto ad eventi di protezione civile, al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri dott. Guido Bertolaso.

Accade che lo stesso Bertolaso, in maniera decisamente irrituale ma autorizzato da Silvio Berlusconi tiene una conferenza stampa a Palazzo Chigi, per parlare della sua posizione nell’ambito dell’indagine Grandi Appalti. Il che è strano, converrete (Video della Conferenza Stampa). Ma per chi conosce il modus operandi del Sottosegretario, è decisamente meno strano.

Colpiscono molte cose, di questa conferenza stampa. Il luogo. I toni. L’assenza di vere domande da parte dei giornalisti presenti. La difesa a tutto campo di Guido Bertolaso, che dice, fra l’altro

Le accuse che mi sono state rivolte non hanno alcun fondamento. Speravo di essere qui a commentare l’archiviazione o lo stralcio della mia posizione ma purtroppo non è stato così, l’indagine va avanti e quindi, visti commenti e i riferimenti che vengono fatti continuamente al G8 e alla Protezione civile, è importante per me mettere un punto fermo e chiarire tutta una serie di situazioni. [...] Non ho mai mentito agli italiani. Credo di avere la coscienza pulita”.

E ancora, sull’Aquila, ribadisce che gli appalti non hanno mai favorito Anemone. Ma non c’è solo Anemone, fra gli italici imprenditori. E su Terra, per esempio, si è ricostruito abbastanza bene il quadro opaco degli appalti stessi per la costruzione delle C.A.S.E.

Poi la goliardia: fa una battuta su Clinton a proposito di una questioncina di donne che li accomuna: il nome Monica (cita la Lewinsky, Guido. Ma dalla sua battuta, prontamente, Frattini corre a dissociarsi). Sul sito della Protezione Civile viene pubblicata una lettera di Bill Clinton. Come se questo dimostrasse chissà cosa.

Poi, prima che esca fuori la faccenda, fa presente che risulteranno rapporti economici fra lui e Anemone:

Mia moglie, professionista in giardini, ebbe lavori da Anemone per il Salaria Sport Center. Fece solo gli studi preliminari e ricevette 25mila euro, regolarmente fatturati. A mia moglie, dopo avere pagato i suoi colleghi, rimasero solo 7-8 mila euro, regolarmente denunciati nella dichiarazione dei redditi.

E ci sono anche dei lavori di falegnameria fatti da Anemone nella casa dove abita Bertolaso, intestata sua moglie.

Per quei lavori diedi un assegno di 20mila euro.

Insomma, il Capo Dipartimento della Protezione Civile è impegnato a difendere il suo buon nome e a dimostrare la sua totale innocenza sul piano giuridico. Piano sul quale parleranno i giudici, appunto.

Sul piano politico, etico e morale, il diritto di critica ci consente, tuttavia, di opporre una serie di dubbi alla gestione centralistica e a colpi di ordinanza da parte del Dipartimento.

Appare singolare, peraltro, che proprio in questo periodo di enorme confusione, trovi compimento il Decreto con le deleghe di cui sopra. Nello specifico, a Guido Bertolaso sono delegate

le attivita’ di coordinamento degli interventi di prevenzione in ambito europeo ed internazionale rispetto ad eventi che interessano la protezione civile.
In particolare, sono assegnate al Sottosegretario di Stato dott. Guido Bertolaso le attivita’ concernenti:
la promozione degli indirizzi operativi nazionali, connessi ai programmi di previsione e prevenzione dei rischi naturali e dei rischi correlati alle attivita’ dell’uomo, con particolare riguardo alle previsioni di cui all’art. 196 del Trattato dell’Unione europea;
il coordinamento con riguardo alle previsioni di cui al citato art. 196 delle attivita’ di studio e determinazione delle cause dei fenomeni calamitosi e di identificazione dei rischi, potenzialmente
in grado di dispiegare effetti, oltre che sul territorio nazionale, anche in ambito europeo ed internazionale.
Nel rispetto delle direttive di indirizzo politico impartite dal Presidente del Consiglio dei Ministri, il Sottosegretario di Stato dott. Guido Bertolaso e’, inoltre, delegato alla rappresentanza italiana presso Enti ed Organismi internazionali, con particolare riferimento alle istituzioni dell’Unione europea per la trattazione delle tematiche di prevenzione relative ad eventi che interessano la protezione civile.

Per l’adempimento delle funzioni delegate, il Sottosegretario di Stato dott. Guido Bertolaso, in qualita’ di Capo del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri,
coordina, indirizza ed utilizza le risorse umane e strumentali del Dipartimento medesimo per l’esecuzione delle richiamate attivita’ di coordinamento degli interventi di prevenzione, in ambito europeo ed
internazionale, rispetto ad eventi che interessano la protezione civile.

Pare proprio che Bertolaso corrisponda al geniale ritratto che Spinoza.it raffigura in una riga, magistrale. Bufera su Bertolaso. Lui è già sul posto.

Tags:
Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported
This work by Shockjournalism is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported.