Dalla Chiesa come il Papa: infallibile

Posted in Articoli, Il Fatto Quotidiano on March 29th, 2011 by Alberto

Rita Dalla Chiesa e il dogma dell’infallibilità. Questo si desume dal comunicato stampa con cui Mediaset difende la conduttrice e il programma Forum dopo il brutto episodio dei falsi terremotati. Vale la pena di leggerlo integralmente, il comunicato. E analizzarlo, per capire come funziona la consensificazione. Con buona pace di chi ritiene che la tv non generi alcun tipo di condizionamento.

“Mediaset respinge le accuse strumentali a Rita dalla Chiesa e a Forum”. E’ già chiaro fin dal titolo quale sia la strategia difensiva: le accuse sono strumentali. Ma quali accuse? Il comunicato lo spiega? Certo che no. Anzi. Comincia così: “Nessuno può mettere in dubbio la professionalità e la buona fede di Rita Dalla Chiesa”. E perché mai, verrebbe da chiedersi? Dalla Chiesa nomen omen? Per quale motivo nessuno può dubitare? In una riga, gran parte dei problemi di comunicazione dell’Italia di oggi che non permette in alcun modo la critica. A nessuno, secondo la retorica della macchina del fango, del come ti permetti, dell’auctoritas. Read more »

Tags: , , , , , , , , ,

“All’Aquila tutto bene”, parola (falsa) di Forum

Posted in Articoli, Il Fatto Quotidiano on March 27th, 2011 by Alberto

A Forum, finti aquilani per esaltare la ricostruzione della città. Stefania Pezzopane scrive a Rita Dalla Chiesa, gli aquilani protestano sul web

Che spesso a Forum ci siano attori a interpretare i protagonisti delle varie cause, è cosa nota e non fa notizia. Altro discorso è, tuttavia, quando questa prassi viene utilizzata per veicolare concetti cari al Governo. Come il presunto “miracolo aquilano”. Read more »

Tags: , , , , , , ,

Itaglia /1

Posted in Itaglia, Satira on March 21st, 2011 by Alberto

Itaglia Itaglia

Prove, fatti inoppugnabili, dimostrazioni incontrovertibili del fatto che l’Italia sia precipitata definitivamente nel baratro dell’oscurantismo, della volgarità, del qualunquismo e del nulla.

1) Argomenti contro il nucleare in maniera seria e non isterica. Il tuo interlocutore ti risponde: “Ma Margherita Hack è d’accordo”. Poi ti guarda con l’aria di quello che ha tagliato la testa al toro.

2) Sotto a un video di Charlie Brooker, leggi un commento: «Divertentissimo ma anche la Littizzetto nn è da meno».

3) Un magistrato parla del nucleare. E argomenta così: «Ogni anno in Italia muoiono 5.000 persone per incidenti stradali. Nei 40 anni di funzionamento della centrale di Fukushima le vittime della strada (in Italia; per avere il numero delle vittime in tutto il mondo per quanto dobbiamo moltiplicare?) sono state almeno 200.000.»
Read more »

Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported
This work by Shockjournalism is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported.