Notizie su Manolo Luppichini, pestato e separato dagli altri italiani della Freedom Flottilla

Aggiornamento 12:19: è stato annunciato ufficialmente alla Camera dei Deputati da parte di Vincenzo Scotti, sottosegretario di Stato per gli affari esteri, che Manolo Luppichini rientrerà in Italia nel pomeriggio con il sottosegretario Stefania Craxi.Questa parte della sua storia dovrebbe finire, dunque, entro sera.

Ore 11:37: Non posso accontentarmi di quel che si legge in giro: le notizie sugli italiani della Freedom Flottilla sono sommarie e appaiono imprecise, contraddittorie, sommarie. Quel che è peggio, la notizia comincia a raffreddarsi, ci si dimenticano i morti e i feriti, ci si dimentica che è successo qualcosa di grave.

E nel leggere che uno degli italiani è stato trattenuto, mi insospettisco molto. Così, riesco ad avere il numero del nuovo telefono che hanno comprato i cinque italiani espulsi da Israele (attualmente in Turchia) e a mettermi in contatto con loro.

Sento Angela Lano di Infopal dalla Turchia. In cinque stanno bene.

Ma Angela mi racconta che Manolo Luppichini è stato picchiato brutalmente da soldati israeliani all’aeroporto di Tel Aviv durante la notte e trattenuto in Israele.

Dalla Turchia i cinque torneranno fra poco (volo su Malpensa, con arrivo alle 16:25) ma su Manolo non hanno altre notizie, dopo il pestaggio e la separazione: Angela mi diceche forse Manolo è stato imbarcato in queste ore da Tel Aviv. Ma la notizia è priva di conferme ufficiali.

Vi prego di condividere quanto più possibile questa nota, che verrà aggiornata appena ci saranno nuove notizie, e di fare pressione sull’Unità di Crisi perché intervenga e perché informi correttamente in merito.

Tel. 0636225 – E-mail: unita.crisi@esteri.it

Tags: ,

Leave a Reply

Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported
This work by Shockjournalism is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0 Unported.